MALPIGHI Marcello
Scheda: 5815

OPERA MEDICA ET ANATOMICA VARIA QUIBUS PRAEFATIONES, & ANIMADVERSIONES ADDIDIT, PLURIBUSQUE IN LOCIS EMENDATIONES INSTITUIT FAUSTINUS GAVINELLUS PUBLICUS ANATOMIAE LECTOR.

Editio novissima prioribus longè accuratior, & nitidior, in qua praeter indicem locupletissimum accessere Jo. Alphonsi Borelli, aliorumque illustrium philosophorum Epistolæ nec non Jo: Baptistæ Gyraldi Morborum exitialium tyrannica sævitia nobilem mulierem dirimentium historia medica. In calce operis adiectæ sunt tabulæ æneæ quamplurimæ anatomicarum demonstrationum gratia affabrè exculptæ.

Poletti, Venezia, 1743

MEDICINA ANATOMIA TECNOLOGIA MEDICINA MALPIGHI Marcello Poletti, Venezia, 1743 MALPIGHI Marcello 1743
1500,00 €
 Torna a: Libri

In folio (mm. 373x242), p. pergamena coeva, titolo manoscritto al dorso (con tracce di tarlo), 12 cc.nn. (compreso l'occhietto, il ritratto dell'A. inc. in rame da Suor Isabella Piccini e il frontespizio stampato in rosso e nero con vignetta xilografica), 334 pp.num. seguite da 19 tavole f.t., inc. in rame (le prime 2 contengono numerose figure dedicate ai denti) e l'antiporta figurata (erroneamente posta in fine), finemente incisa da Suor Isabella Piccini. Contiene: Magnae Societati Regiae Anglicanae. "De structura Glandularum Conglobatarum" consimiliumque Partium, "Epistola" (pp. 289-298) /// Morborum exitialium tyrannica saevitia per annos nobilem mulierem dirimentium syntomia in medicam historiam redacta. A Johanne Baptista Gyraldo (con proprio occhietto da c. T6r.).Emissione successiva con diverso frontespizio dell'opera stampata a Venezia da Poletti nel 1698. "Marcello Malpighi (1628-1694), fu uno dei più geniali anatomici che la storia ricordi, scopriva nel 1661 l'esistenza dei vasi capillari sostituendo questi nella spiegazione del sistema circolatorio alle anastomosi che Harvey aveva immaginato (Castiglioni, p. 522). Malpighi è il fondatore dell'anatomia dei tessuti: egli è il primo fisiologo che si serve del microscopio nei suoi esami e quindi al suo genio veramente straordinario, alla sua passione di ricerca si apre uno smisurato campo d'azione. Fu il Malpighi a descrivere esattamente la cellula come fondamento di ogni organo vivente e ad intravedere per il primo che questa legge vale per tutti gli organi viventi. Fu veramente il principe degli anatomici italiani, e uno fra i più grandi medici di tutti i tempi. (Castiglioni, pp. 525-526). Cfr. Garrison & Morton, n. 66, p. 10 - Waller,6204 - Graesse,IV,355 - Brunet,III,1347. Timbro di possesso privato all'occhiello e all'ultima sguardia (P) Esempl. con lieve alone marginale su alc. cc. iniziali e finali; timbri di appartenenza privata, altrimenti ben conservato.

MEDICINA ANATOMIA \ \
TECNOLOGIA MEDICINA